Secondo Barilla la “pasta perfetta” non si può fare: “troppo costosa”

11 Settembre 2020 | commenti: 0

Ok Paolo: sfida accettata! La pasta perfetta la facciamo noi.

Queste le parole di Paolo Barilla:

“Per l’industria tutto dipende da che tipo di prodotto produrre e a quali costi, perché se noi dovessimo fare un prototipo di pasta perfetta, in una zona del mondo non contaminata, senza bisogno di chimica, probabilmente quel piatto di pasta invece di 20 centesimi costerebbe 2,00 €. Una pasta a “glifosato zero” è possibile ma solo alzando i costi di produzione.

È davvero così?

Pasta Iris, scopriamo com’è fatta la “pasta perfetta”

Grano biologico

Grano biologico, quindi un grano che cresce senza l’uso di chimica: no fertilizzanti, no diserbanti (no glifosato), no OGM. Un grano coltivato in collaborazione con l’ambiente, un grano che non rilascia sostanze nel piatto e neanche nell’ambiente. Infatti il punto non è solo quanto glifosato mangi nel piatto di pasta, ma anche quanto glifosato entra nel ciclo naturale e mangi attraverso altri alimenti e comunque paghi a livello di impatto ambientale e sulla tua salute.

Inoltre, l’agricoltura biologica previene le alluvioni. I terreni coltivati in biologico sono più permeabili di quelli in agricoltura convenzionale, e riducono così il rischio di inondazioni. Il costo delle alluvioni lo paghiamo tutti con le tasse: il piatto di pasta ha quindi dei costi che non sempre conosciamo.

Grano italiano a prezzi equi

Grano italiano, pagato in un sistema di prezzi equi che riflettono i costi di produzione e garantiscono dignità al lavoro delle persone. La pasta perfetta è la pasta che ripaga tutti i partecipanti alla filiera. Il consorzio Iris programma la produzione, gli investimenti, la formazione e utilizza strumenti di solidarità quando c’è bisogno.

Pastificio all’avanguardia in bioedilizia

La pasta perfetta è realizzata nel pastificio perfetto. Un pastificio che è un gioiello in termini di macchinari, controllo delle temperature, trafila, essicazione. Un progetto di eccellenza che mostra che con la qualità ci si può davvero spingere più avanti.

Senza pubblicità, è questo il difetto?

Forse un difetto è proprio questo… quando paragoni una pasta che investe in pubblicità e una che non lo fa, i prezzi divergono. Un pacchetto Barilla avrà almeno 10 cent di marketing?

La pasta Iris costa 30 cent. al piatto

Da noi la pasta bianca Iris costa € 1,50 a pacchetto (se siete soci e ne acquistate 6 costa € 1,35) quindi 30 cent al piatto.
Biologico di solo grano italiano con tutte le caratteristiche elencate prima; inoltre, sono trafilate al bronzo e essiccate lentamente. La pasta Iris la compri perché è buona!

Alla luce di queste evidenze ci chiediamo dove prenda le informazioni Barilla. Non sarà la difesa a spada tratta di un sistema che industriale ecocida che fa i conti solo con profitti e valori di borsa?
Scegliere la pasta buona e perfetta è alla portata di tutti e può davvero trasformare il mondo. Se questo è il pensiero di Barilla, il pensiero che circola negli ambienti che prendono decisioni, la partita non possiamo che farla noi con le nostre scelte d’acquisto. Alla fin fine conta cosa compri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.