19 Aprile 2015: Capo Horn ha aperto le sue porte… ora ti aspettiamo per passare una giornata insieme!

28 aprile 2015 | commenti: 0

il 19 Aprile per Capo Horn è stata una giornata speciale… la prima assemblea con i nuovi soci.

eravamo quasi una quarantina a parlare del futuro dei progetti sul nostro territorio, qui il racconto di Mauro…

capo horn altrabottega

capo horn altrabottega

“Oggi 19 Aprile ho avuto il grande piacere di partecipare alla prima assemblea dei soci (107) della nuova cooperativa di consumo che, incorporando un preesistente negozio del commercio equo e solidale (Capo Horn), si prefigge un salto di qualità: accompagnare e promuovere la crescita dei clienti-consumatori in consumatori vieppiù partecipi di un disegno rivolto allo sviluppo di una crescente consapevolezza critica sulle scelte alimentari, alla ricerca del cibo sano, in termini di sicurezza alimentare, qualità e provenienza.

A tal fine si è convenuto di migliorare i servizi informativi sulle proprietà salutari dei prodotti e di arricchirne l’offerta con l’ausilio di un comitato di esperti. Si è concordato, altresì, di promuovere contatti con organismi analoghi operanti in altre zone di Roma e di studiare forme di collaborazione con il C.S.P. di Casalpalocco e, inoltre, di aprire un dialogo con le scuole a partire da quelle materne, asili nido ed elementari, allo scopo di apportare miglioramenti nelle mense scolastiche e programmare visite guidate nelle aziende agricole.

Il commercio equo e solidale contiene in sé un valore etico che ha per destinatari i produttori agricoli operanti in aree povere e depresse o addirittura attraversate da guerre locali. A tale scopo si opererà per offrire informazioni dettagliate sulle varietà dei prodotti esotici ma anche sul significato solidale del loro acquisto al fine di contribuire alla emancipazione delle classi contadine del terzo mondo.

Sul rapporto con il mondo agricolo del nostro Paese ed in campo europeo si studieranno forme di intervento sulle politiche agrarie nazionali, regionali e comunitarie; sui temi della sicurezza alimentare, della difesa e salvaguardia del territorio agricolo dai processi di ulteriore urbanizzazione che ne compromettono la funzione produttiva e paesaggistica. Si vigilerà in modo che anche l’agricoltura, attraverso sistemi avanzati di agricoltura biologica, possa contribuire a migliorare la qualità dell’offerta con effetti benefici sulla sicurezza alimentare e sulla trasparenza delle certificazioni.

In definitiva l’obiettivo condiviso da tutti è quello di non essere passivi consumatori sottomessi alle campagne pubblicitarie dei grandi gruppi multinazionali della grande distribuzione ma cittadini-consumatori capaci di scelte ragionate e coscienti che si ricompongono in un quadro di progresso e di migliore qualità della vita per i consumatori e gli agricoltori, con forme sempre più dinamiche e ravvicinate nel rapporto tra produzione agricola, industria alimentare, distribuzione e l apiù vasta area del consumo intelligente.

L’assemblea si è tenuta nell’asilo nido all’interno del Parco “La Madonnetta” e alla fine abbiamo gustato un pranzo squisito assieme ai bambini, uno più bello dell’altro, ed ai giovani genitori preparati e competenti, protagonisti di vari interventi nel corso dell’assise.

Lasciatemi dire che per me (79 anni compiuti) è stato assaporare una forte emozione di speranza e di fiducia nella possibilità che attorno a iniziative come questa si possano sviluppare relazioni sociali e umane alternative all’individualismo dilagante, specialmente nelle periferie urbane, e offrire occasioni di dialogo e di amicizia tra le diverse generazioni.

Mauro Polidori”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *