Detergenti sfusi e alla spina

23 gennaio 2013 | commenti: 0

Sono disponibili, dal 2006, presso il nostro punto vendita detersivi e detergenti sfusi, detti alla spina. La vendita di detersivi sfusi è parte di un percorso di attenzione all’ambiente e ai diritti sociali che ispira tutte le nostre scelte. Il Commercio Equo e Solidale già nel 2006 con la linea Lympha, oggi Talybe, ha scelto lo sfuso per commercializzare i detersivi. Un’ intuizione che ha portato diversi piccoli produttori a fare la stessa scelta.

Scegliere prodotti sfusi significa ridurre i rifiuti solidi urbani, diminuendo il numero di flaconi gettati via ad ogni nuovo acquisto. Il cambiamento è sia culturale che sostanziale. Culturale perché l’idea che un flacone finito sia un rifiuto è ovvia solo nella nostra società. Il flacone solitamente rimane in perfette condizioni e non ci sono ragioni funzionali per cui buttarlo. Lo gettiamo via perché acquistiamo altro sapone.

L’evidenza di una cultura che manca si è ben espresso durante le emergenze rifiuti. In quel frangente, nonstante l’eccezionalità degli eventi, nessuno ha vietato la vendita di detersivi in confezioni o preso misure drastiche, anche temporanee, per diminuire i potenziali rifiuti alla fonte. Perché nessuno ci ha pensato? È così normale gettare i flaconi ancora utilizabili che proprio non ci viene in mente.

Talybe resta per noi la scelta principale perché le caratteristiche che la contraddistinguono non sono ancora state superate. Anzi dobbiamo evidenziare che molti sfusi usciti successivamente hanno abbassato gli standard ecologici, funzionali e culturali che questa linea invece promuove egregiamente.

parte di una storia

Possiamo vantare un piccolo posto nella storia di questo prodotto. Alcuni anni fa, Sara, voce narrante nel video e compagna di università, cooperante di una piccola ong, mi contatta per incontrare una rappresentante di ASSEMA, un’ importante associazione del nord-est del Brasile che difende i diritti delle donne attraverso la promozione dello sfruttamento sostenibile del cocco di babaçu, palma che gioca un ruolo fondamentale nell’ equilibrio sociale economico e ecologico di quella regione. Abbiamo quindi avuto l’opportunità di suggerire i contatti delle centrali di commercio equo che hanno poi realizzato  la linea che oggi si chiama Talybe.

[SlideDeck2 id=683]

La materia prima, che coinvolge produttori del Commercio Equo e Solidale garantisce che l’impatto sociale e ambientale del prodotto sia basso dall’inizio della filiera. Spesso infatti i detergenti ecologici, ovvero, derivati da olii di vegetali (spesso di palma), che provengono da coltivazioni di palma piantate disboscando le foresta pluviali. A tal proposito vi sono diverse denunce di Greenpeace che riguardano le regioni del Sud-Est Asiatico. La provenienza della materia prima resta un importante tema quando si parla di ambiente.

l’ecologia è una cosa seria

[SlideDeck2 id=668]Talybe è sfuso e concentrato quindi i volumi e peso dei trasporti sono ridotti. Trasportare flaconi significa maggiore ingombro. Trasportare acqua (primo ingrediente di ogni detergente) anche significa volumi e peso in più, ma su questo “particolare” anche diverse aziende impegnate nella diffusione di prodotti sfusi sono disattente.

Per confrontare la concentrazione tra i detersivi, al di là delle abitudini dei singoli, si può iniziare dall’ utilizzo del dosaggio che il produttore indica per sporco normale in acqua di media durezza. La maggior parte dei detersivi in flacone da 3 litri porta stampigliato il simbolo 25 lavaggi (120 ml dosaggio medio).Il dosaggio medio per Talybe è 50 ml, il 60% in meno!

Una brutta sorpresa la troviamo in alcune linee di detergenza sfusa, dove troviamo dosi ancora più alte. Questo perché rendenlo più liquido si velocizza il riempimento e si realizza un prezzo all’apparenza inferiore. La beffa però la trovate quando leggete che le dosi sono per, udite udite, 2,5 kg di bucato!!! Questo sottolinea la validità della nostra scelta.

confronto prezzi

La scelta ecologica, è sempre accompagnata all’idea di una maggiore spesa. I confronti quì li facciamo però con i prodotti che coprono le maggiori fette di mercato, i più venduti per due motivi che vedremo più avanti. Utilizzeremo come confronto il costo a lavaggio, dividendo il prezzo del prodotto per il numero di lavaggi indicati. Talybe costa  € 0,22 per dose contro i 0,26/0,27 € del Dash o 0,24/0,29 del Dixan, al di là di offerte e promozioni, ogni lavaggio costa il 20% in meno.

Certamente esistono prodotti più economici, ma questi sono indiscutibilmente i prodotti più venduti e quindi il prezzo di riferimento è un prezzo indicativo. Inoltre le cose a volte costano quel che valgono. Se prodotti molto più economici non conquistano il mercato è anche perché non lavano. Un prodotto economico che non pulisce sono soldi buttati, pochi ma buttati.

[SlideDeck2 id=679]

Profumato, mordido…. e pulito? Proprio no, non è mai citato. I prodotti economici infatti non sempre puntano sull’efficacia. Talybe invece è un prodotto efficace. La sua efficacia è certificata dal marchio aiab-icea che lo testa con metodi certi. Il prodotto quindi lava almeno come il leader di mercato.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *